cinema

Mosca, al via prima retrospettiva russa per Nanni Moretti

Mosca, al via prima retrospettiva russa per Nanni Moretti
La direttrice dell'istituto di Mosca, Olga Strada, spiega che Nanni Moretti è conosciuto in Russia prevalentemente per i suoi due ultimi film, Habemus Papam e Mia Madre, distribuiti da un distributore russo, che è lo stesso di Paolo Sorrentino

Si tiene da oggi al 17 novembre, al cinema Pioner di Mosca, la prima retrospettiva russa di uno dei registi italiani piu' famosi e premiati contemporanei, Nanni Moretti. Ad aprire la rassegna - organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura (IIC) di Mosca, con il sostegno dell' ambasciata d'Italia in Russia - sara' Moretti in persona, che presentera' il suo Caro diario. Intitolata 'Io, Nanni Moretti', la retrospettiva prevede la proiezione di 11 film, tra cui Ecce Bombo e Palombella rossa, fino a Il Caimano e La stanza del figlio.
Come spiega ad Agi la direttrice dell'istituto di Mosca, Olga Strada, Nanni Moretti e' conosciuto in Russia prevalentemente per i suoi due ultimi film, Habemus Papam e Mia Madre, distribuiti da un distributore russo, che e' lo stesso di Paolo Sorrentino . "Il linguaggio cinematografico di Moretti, la sua capacita' di raccontare la complessita' italiana attraverso il prisma dello spirito della commedia, dove la commedia della vita non viene inscenata, ma mostrata nella sua talvolta comica realta', l'indubbia autoironia, la capacita' di riflettere su temi che spaziano dal personale, al politico, al sociale all'universale, fanno di lui un autore non solo totale , come viene definito dalla critica, ma a tutto tondo", ha aggiunto la direttrice dell Istituto italiano. "Proprio per questi motivi", ha concluso la Strada, "ritengo che il pubblico russo, da sempre attento alla nostra cultura e curioso di capire di piu' i meccanismi che regolano la nostra societa', accogliera' con interesse questa retrospettiva".

Categoria: