indagano i carabinieri

Nel Novarese, uccide il figlio disabile e tenta suicidio: grave in ospedale

Nel Novarese, uccide il figlio disabile e tenta suicidio: grave in ospedale
L'omicidio, sul quale indagano i Carabinieri, è avvenuto in un condominio di corso Garibaldi, la strada principale di Vespolate, un piccolo centro a sud di Novara

Durante la tarda serata di ieri un uomo di 52 anni ha ucciso il figlio 22enne, affetto da una seria disabilita' psichica e che era abitualmente ospitato in una struttura protetta della zona, soffocandolo nel sonno. Ha poi ha tentato di togliersi la vita ingerendo dei sedativi e aprendo i rubinetti del gas. L'omicidio, sul quale indagano i Carabinieri, e' avvenuto in un condominio di corso Garibaldi, la strada principale di Vespolate, un piccolo centro a sud di Novara. L'uomo, la cui moglie era morta di tumore da alcuni mesi, era in condizioni psicologiche molto labili. E' ora ricoverato all'ospedale di Novara ma non e' in pericolo di vita. A scoprire quanto accaduto e' stato un parente dal quale i due avrebbero dovuto recarsi a cena e che, non riuscendo a contattarli per telefono, si e' recato nella loro abitazione e ha poi chiamato i soccorsi.

Categoria: